È stato approvato in Consiglio dei ministri il Decreto Legge “agosto” che contiene ulteriori misure di supporto all’economia italiana anche attraverso aiuti ai settori collegati al turismo e alla cultura. Dalla cassa integrazione alle tutele per gli autonomi: il decreto agosto prevede alcune misure a sostegno del settore, tra cui l’aumento del fondo per le agenzie di viaggi (portato a 265 milioni di euro, dunque con un aumento di 240 milioni di euro), che viene esteso anche a guide e accompagnatori turistici. Tra i provvedimenti vi sono gli sgravi contributivi per le nuove assunzioni per chi riapre le attività. Lo “sconto” è pari al 100% e varia dai 3 ai 6 mesi, a seconda delle condizioni contrattuali. Sul fronte dei mutui, la sospensione delle rate viene estesa al 31 marzo ed è prevista l’esenzione della seconda rata Imu 2020 per strutture ricettive, fiere, congressi, stabilimenti balneari e discoteche; inoltre viene prorogata la cassa integrazione in deroga (CIG) fino al 31 dicembre prossimo e per gli autonomi sono previsti 1.000 euro, così come per gli stagionali del comparto. Di seguito le misure principali per il settore turismo:

IMPRESE TURISTICHE

Sgravi contributivi per nuove assunzioni.Decontribuzione al 100% dei costi del personale che:

1) Viene assunto a tempo indeterminato (6 mesi di decontribuzione);2) Viene assunto a tempo determinato o stagionale (3 mesi di decontribuzione);3) Rientra in servizio dalla cassa integrazione (4 mesi di decontribuzione).

AGENZIE DI VIAGGIO, TOUR OPERATOR e GUIDE TURISTICHE

Il fondo emergenze per sostenere le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito perdite a causa dell’emergenza sanitaria viene esteso anche alle guide e gli accompagnatori turistici. Il Fondo istituito dal Dl Rilancio sale così a 265 milioni di euro.

TUTELE PER I LAVORATORI DEL TURISMO

Previsto lo stanziamento di 1.000 euro per i lavoratori autonomi e per i lavoratori stagionali del turismo.

PROROGA CASSA INTEGRAZIONE E BLOCCO LICENZIAMENTI

La CIG è prorogata di 18 settimane fino al 31 dicembre 2020. Le ulteriori nove settimane di trattamenti sono riconosciute esclusivamente ai datori di lavoro cui sia stato già interamente autorizzato il precedente periodo di nove settimane. Prorogato fino al 31 dicembre 2020 il blocco dei licenziamenti per i datori di lavoro che non abbiano integralmente fruito dei trattamenti di integrazione salariale riconducibili all’emergenza epidemiologica, oppure dell’esonero dal versamento dei contributi previdenziali.

SOSPENSIONE RATE MUTUI e ESENZIONE IMU

Proroga al 31 marzo 2021 del pagamento delle rate dei mutui in scadenza al 30 settembre 2020. È prevista l’esenzione della seconda rata Imu 2020 per:

1) immobili di strutture ricettive (alberghi, B&B, campeggi, villaggi, case vacanze, rifugi, ostelli, affittacamere, residence);2) immobili per fiere e congressi;3) stabilimenti balneari (marittimi, fluviali e lacuali) e termali;4) discoteche.

TAX CREDIT AFFITTI

Il credito d’imposta del 60% per gli affitti degli immobili delle imprese turistiche viene esteso al settore termale e prorogato di un mese. Il tax credit si applica alle imprese turistiche con un fatturato fino a 5 milioni di euro e agli alberghi, agriturismi, agenzie di viaggio e tour operator senza limiti di fatturato. Possono usufruire di questo credito le imprese che hanno avuto perdite di fatturato non inferiori al 50%

Contattaci per una consulenza gratuita dedicata all'emergenza covid-19, compila il form e sarà un nostro esperto a chiamarti per fornirti assistenza.

Parliamone al telefono


+393335916909

Sentiamoci via email


Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Messaggio