Il governo ha rifinanziato con ulteriori 400 milioni di euro il fondo dedicato al comparto nell’ambito dell’emergenza da Covid-19, precedentemente a quota 245 milioni ed ora pari a complessivi 5 miliardi di euro.

Come riportato dal Presidente del Consiglio “I contributi arriveranno direttamente sul conto corrente delle categorie interessate con bonifico già a metà novembre. Contiamo che chi aveva aderito alla prima edizione del fondo perduto potrà riceverlo entro questa data. Subito dopo anche gli altri”.

Di seguito gli interventi per le diverse categorie:

- 400 milioni per le adv e i t.o;

- 100 milioni di euro per il sostegno al settore alberghiero e termale, altrettanti per fiere e congressi e 400 per fiere internazionali ed export;

- Garantite altre 6 settimane di cassa integrazione Covid-19 utilizzabili dal 16 novembre al 31 gennaio 2021 o, in alternativa, ulteriori quattro settimane di esonero contributivo;

- Prorogato il blocco dei licenziamenti fino al 31 gennaio;

- Esteso il credito d’imposta sugli affitti, ora valido anche per i mesi di ottobre, novembre e dicembre e allargato alle imprese con ricavi superiori ai 5 milioni di euro che abbiano subito un calo del fatturato del 50%;

- Viene cancellata la seconda rata dell’Imu 2020 relativa agli immobili e alle pertinenze in cui si svolgono le attività;

- Indennità da 1.000 euro per i lavoratori stagionali del turismo (inclusi quelli con contratto di somministrazione o a tempo determinato), insieme agli stagionali degli altri settori.

Contattaci per una consulenza gratuita dedicata all'emergenza covid-19, compila il form e sarà un nostro esperto a chiamarti per fornirti assistenza.

Parliamone al telefono


+393335916909

Sentiamoci via email


    Nome (obbligatorio)

    Email (obbligatorio)

    Messaggio